F1, IN MESSICO DOPPIETTA DI MERCEDES SUL PODIO Vettel costretto al ritiro a causa di guasti al motore

380

Il mondiale di quest’anno non sembra proprio quello giusto per le Ferrari: dopo il 3 posto guadagnato nella scorsa gara, il cavallino rampante è costretto al ritiro. A salire sul podio sono le due Mercedes guidate dal tedesco Nico Rosberg (primo classificato) e Lewis Hamilton. Sul gradino più basso del ciurcuito di CIttà del Messico si trova la Williams di Valtteri Bottas. Quarta e quinta le due Red Bull. La partenza di Vettel è da dimenticare.

Il ferrarista, dopo un contatto con Daniel Ricciardo che gli procura una foratura alla ruota posteriore destra, è costretto a completare il primo giro e a rientrare ai box per il cambio. Ad Alonso va anche peggio: problemi al motore, il ritiro è obbligatorio. Dopo l’incidente di Vettel in partenza, tocca a Raikkonen fare i contri con la sfortuna: al ventitreesimo giro, un contatto con Bottas manda a metà gara ai box l’autista della Ferrari, costretto al ritiro per la rottura della sospensione posteriore destra. Secondo, brutto, ko in casa Ferrari al Gp del Messico. Dopo Raikkonen, si ritira anche Sebastian Vettel, al secondo testacoda in corsa: al cinquataduesimo giro il tedesco perde il controllo della macchina e termina la sua corsa contro le barriere; l’auto è parzialmente distrutta. Una giornata tutta da dimenticara in casa Ferrari.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS