ANONYMOUS SFIDA IL KU KLUX CLAN: “SVELEREMO MILLE IDENTITA'” Il gruppo hacker lancia l'operazione "giù il cappuccio" per colpire l'organizzazione razzista americana

455
ku klux klan

Anonymous punta il Ku Klux Klan. L’organizzazione internazionale di hacker ha lanciato l’operazione “Hoodoff” (“giù i cappucci”) con l’obiettivo di svelare l’identità e l’indirizzo di 1.000 membri del gruppo razzista americano Secondo quanto riferisce la rete britannica Sky News. Definendo il gruppo come un’organizzazione “terrorista” che ha “il sangue da 200 anni sulle sue mani”. La minaccia segue un lungo conflitto a distanza iniziato con l’uccisione a Ferguson in Missouri nell’estate del 2014 di un diciottenne nero disarmato ad opera di un agente bianco.

Con questo piano d’attacco al Ku Klux Klan Anonymous si conferma sempre più un Robin Hood della rete. I pirati informatici che ne fanno parte continuano a muoversi in una zona grigia tra il giusto e lo sbagliato. Attaccano multinazionali, banche e governi nazionali per indebolirne il potere mediatico e finanziario. Ma lo fanno commettendo reati. L’ultima campagna condotta dagli hacker fu quella contro i siti jihadisti vicini all’Isis, oscurati o mandati offline.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS