DIESELGATE MANDA IN ROSSO VOLKSWAGEN DOPO 15 ANNI

360
  • English
  • Español
volkswagen

Doccia fredda per la Volkswagen, che chiude il terzo trimestre dell’anno con una perdita netta di 1,67 miliardi di euro e una operativa di 3,48 miliardi. Secondo Bloomberg si tratta del primo rosso di bilancio dopo oltre 15 anni per la casa automobilistica tedesca. Determinante lo scandalo Dieselgate; in vista delle possibili conseguenze operative l’azienda ha accantonato circa 6,7 miliardi di euro. L’amministratore delegato Matthias Mueller ha spiegato che ora “si sta chiarendo l’impatto iniziale della situazione attuale” e che “faremo tutto il possibile per riconquistare la fiducia perduta”.

Per i primi nove mesi il gruppo di Wolfsburg mostra un utile di 3,99 miliardi di euro con un calo del 54% sullo stesso periodo dell’anno scorso. Negativo l’andamento delle vendite. Nel terzo trimestre le vendite hanno accusato un calo del 3,7% a 2,35 milioni mentre la produzione mostra una contrazione dell’11,6% a 2,12 milioni di veicoli. “I risultati mostrano da un lato la solidità del core business mentre dall’altro lato sta diventando chiaro l’impatto iniziale” della vicenda dei motori diesel. Faremo ogni cosa in nostro potere per recuperare la fiducia persa” ha detto il neo ceo Matthias Mueller sottolineando che “abbiamo un livello di liquidità molto solido e robusto che ci aiuterà a gestire l’impatto finanziario della vicenda dei motori diesel”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS