SERIE A, L’INTER VINCE A BOLOGNA E VOLA IN TESTA ALLA CLASSIFICA Icardi trascina i nerazzurri. Handanovic nega al 94' il gol del pareggio a Destro

335

L’Inter espugna il Renato Dall’Ara di Bologna nell’anticipo del turno infrasettimanale di Serie A. A decidere l’esito del match un gol di Icardi su assist di Ljajic, votato migliore in campo, sceso in campo nel secondo tempo dopo che i nerazzurri sono rimasti in dieci a causa dell’espulsione, per doppio cartellino giallo di Felipe Melo. Il brasiliano salterà per squalifica la sfida di sabato sera a San Siro contro la Roma. Nei minuti finali espulso anche Mancini per proteste. Brividi per i nerazzuri all’ultimo minuto di recupero: Handanovic salva il risultato reaspingendo il tiro di Destro. L’Inter guadagna tre punti e, per il momento, si gode una notte da prima in classifica.

Proprio a Bologna, dove esordì in Serie A da calciatore a 16 anni, Mancini deve fare a meno dello squalificato Murillo e in difesa è costretto a rilanciare Ranocchia al fianco di Miranda, con Juan Jesus terzino sinistro e Felipe Melo, diffidato, in mezzo al campo. In attacco fiducia a Icardi, affiancato da Ljajic e Perisic, a riposo Jovetic. I padroni di casa, per la prima volta, fanno partire Destro dalla panchina, ancora alla ricerca del suo primo gol col Bologna. A centrocampo gioca titolare ex nerazzurro Taider, al posto dell’influenzato Donsah.

Il Bologna gioca col lutto al braccio per ricordare Tumburus, campione d’Italia 1964 dopo lo spareggio proprio con l’Inter. In tribuna presente il patron canadese Joey Saputo, mentre l’indonesiano Thohir potrebbe assistere alla grande sfida di sabato sera dove a San Siro arriva la capolista Roma. Al momento la classifica è la seguente: Inter 21; Roma 20; Napoli, Fiorentina e Lazio 18; Sassuolo 15; Sampdoria, Torino e Atalanta 14; Milan 13; Chievo e Juventus 12; Palermo e Udinese 11; Empoli e Genoa 10; Frosinone 7; Bologna 6; Verona e Carpi 5. Bologna e Inter una partita in più.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS