UCCIDEVA DONNE NASCONDENDO CIANURO NEGLI ANTICONCEZIONALI: ARRESTATO SERIAL KILLER A BALI L'uomo era stato condannato nel 2013 dalla giustizia indiana, ma era riuscito a fuggire e viveva come latitante in Australia

423
cianuro

Avrebbe sedotto diverse donne promettendo loro di sposarle senza pretendere nessuna dote. In seguito le avrebbe uccise con il cianuro nascosto nelle pillole anticoncezionali per poi fuggire con i loro gioielli. Con l’accusa di aver causato la morte di almeno 20 donne, un uomo indiano di 53 anni è stato arrestato sull’isola indonesiana di Bali, subito dopo essere arrivato con un volo dall’Australia dove viveva come latitante.

Il presunto omicida, un’ex insegnante di scuola elementare, avrebbe compiuto i suoi delitti utilizzando del cianuro. L’uomo è stato arrestato domenica all’aeroporto di Ngurah Rai, non appena rientrato dall’Australia, grazie ad una soffiata dell’Interpol australiana.

Secondo i media indiani, il presunto serial killer dopo gli omicidi avrebbe abbandonato i cadaveri e sarebbe stato sempre attento a non farsi notare dalle famiglie e dagli amici delle vittime in modo tale da non rientrare nei sospetti quando queste sparivano nel nulla. Già nel dicembre del 2013 l’ex insegnante era stato processato e condannato a morte dalla giustizia indiana, ma era riuscito a scappare e per due anni ha vissuto come latitante. Inoltre l’uomo era ricercato anche per altri crimini, tra i quali l’estorsione, il contrabbando e il traffico di droga. Nel passato aveva svolto anche attività illegali, collegate a Dawood Ibrahim, il criminale indiano accusato di aver organizzato e finanziato gli attentati di Mumbai del 1993, durante i quali morirono 257 persone.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS