LE OPERE DI SIGMAR POLKE IN PRIMAVERA A VENEZIA A partire dal 17 aprile Palazzo Grassi e Punta della Dogana accoglieranno i lavori dell'artista tedesco

612
polke

A Venezia Palazzo Grassi e Punta della Dogana si preparano ad accogliere, rispettivamente, una retrospettiva dedicata a Sigmar Polke e una selezione delle opere della collezione Pinault. Le due mostre apriranno al pubblico il 17 aprile 2016. Nel decimo anniversario della sua riapertura, Palazzo Grassi presenta una retrospettiva di Polke, a 30 anni dalla sua partecipazione alla Biennale di Venezia, nel 1986, dove fu premiato con il Leone d’Oro. Concepita specificamente per Palazzo Grassi da Elena Geuna e Guy Tosatto, Direttore del Museo di Grenoble, in collaborazione con The Estate of Sigmar Polke, l’esposizione raccoglie circa novanta opere dell’artista, provenienti in parte dalla Pinault Collection e in parte da collezioni pubbliche e private.

La retrospettiva, che ripercorre l’intera carriera dell’artista dagli anni 60 agli anni Duemila e la molteplicità delle tecniche utilizzate (dipinti, disegni, installazioni e film), prende spunto dal progetto di Polke per il Padiglione Tedesco presentato alla Biennale del 1986 e ruota intorno a due grandi temi: l’alchimia e la politica. A Punta della Dogana la mostra “Accrochage” è curata da Caroline Bourgeois. I settanta lavori esposti sono il risultato di un gesto minimale, che evoca sia una ricerca del vuoto sia una “mise en abyme” della storia dell’arte.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS