VATICANO: “IL FALSO SCOOP DEL TUMORE? IL PAPA CI HA SCHERZATO SU” Le parole di monsignor Angelo Becciu dopo le dichirazioni del neurochirurgo giapponese Takanori Fukushima

393
bergoglio

Papa Francesco “ha fatto delle battute ma era molto dispiaciuto delle notizie false” sulla sua salute. Lo ha dichiarato monsignor Angelo Becciu, sostituto per gli Affari generali della Segreteria di Stato vaticana, commentando la telefonata con l’Ansa del neurochirurgo giapponese Takanori Fukushima dalla sua casa americana di Raleigh in Nord Carolina. Il luminare, esprimendo stupore e sorpresa per “l’inattesa sovraesposizione mediatica”, aveva denunciato, con tono pacato e cordiale, le “tante falsità” sul caso del presunto consulto al Pontefice per un tumore benigno. Monsignor Becciu ha sottolineato come tutto ciò confermi che la notizia sulla salute del vescovo di Roma fosse solo “una bolla di sapone”. “D’altronde – ha aggiunto – essere venuto in Vaticano non voleva dire avere incontrato il Papa”.

“Anche le foto – ha detto riferendosi a quelle sul blog del medico, ritratto con il Papa – erano taroccate”. “Mi stupisce che il giornale – ha proseguito – abbia continuato a dire che si trattava di una notizia sicura”. Il presule ha inoltre sottolineato che il Santo Padre ha delle belle qualità interiori. Supera sempre le difficoltà, guarda avanti”. “Era evidente fin dall’inizio – ha osservato – che quelle voci non erano fondate e per questo, subito, il giorno stesso, ho potuto dire che il Papa sta bene, smentendo quanto era stato scritto”. Il Sostituto della Segreteria di Stato ha concluso mettendo in luce che questa storia “è una lezione, tutti dobbiamo imparare ad essere seri quando diamo le notizie”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS