EGITTO: IN MANETTE UN LEADER DEI FRATELLI MUSULMANI Hassan Malik, imprenditore, è accusato di aver creato un "gruppo che promuove la violenza". Suo figlio è stato condannato a morte lo scorso anno

417
malik

Proseguono in Egitto le purghe nei confronti dei “Fratelli Musulmani”, il partito fondamentalista di cui era membro l’ex presidente Morsi. Un imprenditore, considerato tra i leader del gruppo, Hassan Malik, è stato arrestato nella sua casa al Cairo. La notizia è stata diffusa dal portale di al-Ahram che ha citato una fonte della sicurezza. Gravi le accuse mosse nei confronti.

Fra queste c’è quella di aver creato una “formazione che promuove la violenza”. I Fratelli Musulmani sono fuorilegge in Egitto, dove sono considerati un’organizzazione terroristica. Il figlio di Malik, Omar, è stato condannato a morte lo scorso aprile con l’accusa di aver creato una “operation room” presso un sit in sostegno del presidente deposto Mohamed Morsi nella zona di Rabaa Al-Adawiya al Cairo nel 2013.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS