NETFLIX SBARCA IN ITALIA, BOOM DI ABBONATI IN TUTTO IL GLOBO In 50 Paesi sono oltre 63 milioni gli utenti che sfruttano l'innovativa piattaforma per guardare serie tv

438

Agli oltre 63 milioni di abbonati, da oggi si aggiungono anche gli spettatori del Bel Paese. Sbarca in Italia Netflix, la piattaforma tv via internet che in pochissimi anni si è diffusa in oltre 50 nazioni facendo cambiare le abitudini del pubblico televisivo, prima fra tutte quella delle “maratone di fiction”, con tutti gli episodi, uno di seguito all’altro, invece di aspettare gli appuntamenti settimanali. A Milano stamane è stata presentata nel dettaglio l’offerta e il progetto che basa la propria forza su illimitati programmi televisivi da guardare via internet ovunque e in qualsiasi momento.

Alcuni contenuti sono noti tra film, serie originali esclusive, documentari e altri programmi provenienti da ogni parte del mondo. C’è molta attesa sulle produzioni italiane di cui si parla da un po’, come ad esempio una serie sul caso di Mafia Capitale, ma non c’è ancora l’annuncio ufficiale. Riuscirà ad affermarsi in Italia, dove peraltro la copertura della banda larga non è totale? La risposta arriva da Netflix stesso: “E’ un’opportunità – ha detto a luglio mr. Netflix Ted Sarandos -. Siamo qui non per distruggere il sistema italiano ma per partecipare facendolo crescere e contribuendo alla produzione, il che significa lavoro per gli italiani. Aprire in Italia è un atto di fiducia”. Già delineati i costi: il piano Base con una sessione di streaming alla volta e definizione standard costa 7,99 euro al mese; quello Standard con due sessioni di streaming contemporanee e alta definizione a 9,99 euro al mese, e quello Premium, che consentirà quattro sessioni di streaming alla volta e la visione in Ultra hd 4k a 11,99 euro.

Il primo mese, quello di lancio, è gratis per tutti e la promessa iniziale di abbonarsi facilmente con un clic e altrettanto facile da disdire. Si potrà accedere da Smart TV, tablet, smartphone, computer e da una serie di console per videogiochi e set-top box connessi a Internet, oltre che da Apple TV e Google Chromecast. Due le partnership già siglate: Telecom Italia e con Vodafone. Netflix sarà disponibile anche tramite il set-top box Tim Vision e i clienti della compagnia telefonica potranno pagare l’abbonamento Netflix tramite la bolletta Tim, mentre Vodafone offrirà diverse promozioni esclusive che includeranno abbonamenti con l’acquisto di servizi di fibra ottica o 4G.

In lingua originale, con sottotitoli o doppiate in italiano, le serie Sense8, Grace and Frankie, Unbreakable Kimmy Schmidt, Marco Polo e Narcos, i documentari Virunga e Mission Blue, docu-serie come Chef’s Table. Alla prassi di acquisto di titoli da qualche tempo si è affiancato anche il salto nella produzione: tra serie annunciate figurano Crouching Tiger, Hidden Dragon The Green Legend, Jadotville, The Ridiculous 6 e War Machine di Brad Pitt, mentre alla Mostra del Cinema di Venezia ha debuttato con successo il primo film originale Beasts of No Nation, sui bambini soldato. Capitolo a parte le serie cult già in onda in Italia, come House of Cards (Sky Atlantic) e Orange is the New Black (Mediaset Premium) che Netflix sta cercando di riprendersi.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS