IRAQ: BLITZ ANTI CALIFFATO, LIBERATI 70 OSTAGGI. MORTO UN MILITARE USA L'operazione è stata condotta insieme a un commando curdo. Rotto l'assedio dell'Isis alla tribù Albunimr

378
iraq blitz

Settanta prigionieri dello Stato Islamico sono stati liberati dalle forze speciali americane insieme a un commando di curdi nell’ambito di un’operazione ad Hawaija, nel nord dell’Iraq. Lo hanno reso noto ai media Usa alcune fonti militari. Al blitz – che ha avuto la copertura aerea di elicotteri e caccia americani – hanno partecipato sia forze curde che irachene. Il sito del New York Times parla anche di miliziani catturati durante l’operazione. Un militare sarebbe morto durante gli scontri.

Altre trecentocinquanta persone della tribù degli Albunimr, assediata dall’Isis, sono state tratte in salvo nella provincia di al-Anbar. Lo ha riferito uno dei leader della tribù, Naim al-Kaouk, come si legge sul sito della tv araba ‘Al-Arabiya’. “I combattenti della tribù degli Albunimr, con l’appoggio di cinque mezzi militari dell’esercito iracheno, hanno effettuato un’operazione di sicurezza nella zona di al-Tharthar, a nord di Ramadi ha detto Kaouk in una nota. Grazie all’operazione, che si è svolta ieri sera, “è stato rotto l’assedio a 350 membri della tribù che l’Is teneva isolati”, afferma la nota, secondo cui “i combattenti tribali e l’esercito hanno ucciso 7 elementi dell’Is e distrutto 2 ruspe”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS