A EXPO MILANO UN EVENTO PER PROMUOVERE LA CONSAPEVOLEZZA ALIMENTARE L'incontro è curato dall'Unità Nazionale Epale

276

Il padiglione Italia di Expo Milano 2015 ospita oggi Indire/Epale, la commnity online multilingue dedicata all’apprendimento degli adulti, per un dibattito sulla consapevolezza alimentare e scelte di acquisto, due temi importantissimi, che diventano dei veri e propri percorsi educativi, non formali grazie alla collaborazione europea, per tutti i cittadini. L’incontro è curato dall’Unità Nazionale EPALE (che ha sede a Firenze presso INDIRE) per raccontare le esperienze di quattro progetti finanziati dai fondi europei e per presentare la piattaforma europea EPALE a tutti i visitatori di Expo Milano 2015.

L’educazione dei grandi passa anche dalle scelte consapevoli che ogni singolo cittadino opera, con la possibilità di modificare il proprio ambiente, ma anche il proprio benessere; i progetti scelti rappresentano diversi contesti sociali e alcune possibilità educative tutte collegate all’alimentazione, al cibo e alla sostenibilità, tutti temi presenti ad Expo 2015. “Cibo in carcere e valore del Territorio” è il focus di Taste of Freedom, un percorso di educazione alimentare realizzato dalla Cooperativa Beniamino onlus di Portoferrario (LI) con il contributo di Slowfood; l’obiettivo è lavorare con i detenuti per fargli acquisire i principi della corretta alimentazione. Altro progetto è quello di usare i GAS (Gruppi di Acquisto Solidale) come laboratori per acquistare le competenze e metodologia di apprendimento per adulti nell’acquisto consapevole. Questo progetto prende il nome di Social Start Ups- Unlocking the entrepreneurial talent of EPGs, ed è organizzato dalla ONG umbra Tamat.

Salute e alimentazione sono infine i temi di “Healthy Lifestyles”, dell’Università Senza Età di Udine, un progetto dedicato alla prevenzione di malattie cardiovascolari e diabete con la corretta nutrizione, accompagnato da uno stile di vita sano, e di “What’s on your plate?” una proposta dell’Associazione Eurocultura di Vicenza per contrastare l’obesità tramite la conoscenza e l’informazione sul cibo, inserendo anche la collaborazione famigliare per un problema comune dell’Europa di oggi che necessita di strategie condivise.

I progetti sono realizzati da associazioni che operano in diverse realtà e regioni del territorio, non solo in Italia, grazie ai partner europei nati grazie ai contributi comunitari per l’istruzione. Lo scopo della piattaforma EPALE è quello di aprire all’Europa il dibattito sui tantissimi temi che intersecano i percorsi educativi degli adulti. E’ stata pensata per i professionisti del settore dell’apprendimento degli adulti, è aperta a tutti, previa iscrizione; mira a migliorare la qualità delle offerte di formazione degli adulti in materia di educazione in tutta Europa. Nel settore è un’iniziativa totalmente nuova, ed è finanziata dalla Commissione Europea.

La piattaforma si è proposta un impegno a lungo termine per promuovere il miglioramento e la collaborazione nel web, nel settore dell’apprendimento degli adulti in Europa, offrendo loro la possibilità di accedere ad opportunità di apprendimento di alta qualità. Inoltre, sulla piattaforma è possibile scmbiarsi notizie, idee, opinioni e risorse con altri professionisti di tutto il continente. L’incontro di Expo rappresenta il terzo appuntamento tematico proposto per far conoscere e promuovere la community. Sono inoltre previsti altri incontri, dedicati alle donne e all’educazione in carcere.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS